ProdottiCotto EstrusoMattoni Facciavista domenica 20 gennaio 2019    Registrazione   Login
Il Mattone estruso

I laterizi estrusi vengono prodotti con un impasto piuttosto consistente, che viene estruso in “filoni” lunghi un paio di metri. Questi filoni vengono quindi tagliati da una batteria di fili d’acciaio in “fette” larghe quanto l’altezza del mattone. Queste vengono successivamente caricate su appositi carrelli e trasportate nell’essiccatoio. All’uscita dall’essiccatoio i mattoni vengono trasferiti su carri in materiale refrattario ed immessi nel forno di cottura. I laterizi estrusi si caratterizzano per la precisione dimensionale, hanno spigoli netti, e possono inoltre avere tre facce perfettamente lisce ed hanno due lati corti ed uno lungo che possono essere lasciati in vista. Il processo produttivo è tale da consentire una finitura superficiale perfettamente liscia (nelle faccie lasciate in vista). La precisione dimensionale consente di realizzare giunti anche molto sottili (3-4 mm); lo spessore della cartella a vista (15 mm circa) sconsiglia nel modo più assoluto i giunti incavati.

 

Istruzioni per la posa in opera del cotto

  1. Miscelazione in cantiere: il mattone deve essere prelevato da almeno tre pacchi contemporaneamente. La mescolatura è necessaria per ottenere un buon risultato estetico. La responsabilità della miscelazione dei mattoni è a carico del posatore.

 

  1. Bagnatura : I mattoni devono essere bagnati prima della loro posa in opera per evitare di bruciare la malta. L' acqua e i relativi contenitori, per bagnare i mattoni devono essere puliti. Tolti dall' acqua i mattoni vanno accatastati vicino al posto di lavoro e devono essere lasciati a sgocciolare per almeno un quarto d' ora

 

  1. Operazioni di taglio: Si raccomanda di tagliare esclusivamente ad umido e rispettare le misure di protezione respiratoria, acustica, agli occhi, ecc...

 Istruzioni per il trattamento

  1.  Lavaggio:il lavaggio del pavimento viene effettuato con acqua ed acido muriatico.
  2. Trattamento con idrorepellente: viene effettuato con base acquosa contro l' umidità di risalita.
  3. Trattamento con oleorepellente: in base acqua vome protettivo antimacchia.
  4. Applicazione della cera: cere dure naturali in pasta e liquide. 

Isruzioni per la manutenzione

Lavare il pavimento con acqua e cera al 10% e di tanto in tanto spazzolare con la lucidatrice. Due volte l' anno ridare la cera in modo che il pavimento non perda la sua caratteristica brillantezza.

Trattamenti per esterni

Il nostro consiglio è quello di lavare con acqua e acido muriatico e sciacquare abbondantemente senza fare trattamenti.

  

 


Richiesta preventivo...

Per richiedere un preventivo più specifico cliccare il link soprastante e registrarsi al sito, altrimenti cliccare su contatti e inviare la richiesta semplice.


Album
Stampa  

Cotto estruso
Stampa  

   Home      
 | 
  
   Chi siamo      
 | 
  
   Prodotti      
 | 
  
   Cataloghi      
 | 
  
   Restauro e Recupero      
 | 
  
   Newsletter      
 | 
  
   Prossimi eventi      
 | 
  
   Contatti   
Copyright 2015 by Guglielmino Cooperativa  |  Dichiarazione per la Privacy  |  Condizioni d'Uso